CGC

Condizioni commerciali generali

§ 1 Generalità

  1. Il fornitore (di seguito “offerente”) procura ai propri clienti accessi tramite server alla rete mondiale di Usenet (di seguito chiamati "servizio") esclusivamente sulla base delle presenti Condizioni Generali di Contratto (di seguito “CGC”). La validità di eventuali altre CGC è espressamente esclusa.
  2. Il cliente dichiara di accettare la validità delle presenti CGC inserendo nel modulo di registrazione online, predisposto nel sito Internet dell’offerente (di seguito “modulo di registrazione”) i dati in esso richiesti, unitamente al proprio assenso alle presenti CGC e inviando all’offerente il modulo di registrazione compilato. La registrazione è consentita soltanto a persone fisiche maggiorenni. La registrazione effettuata da minori è priva di validità.

§ 2 Oggetto del contratto

  1. L’offerente procura al cliente l’accesso tecnico diretto a Usenet tramite news server di terzi. A tale scopo il cliente corrisponde un compenso all’offerente, la cui entità è indicata sul sito web dell’offerente stesso
  2. L’offerente non gestisce in prima persona alcun news server, né pubblica o amministra contenuti su news server. I contenuti presenti in Usenet sono contributi di terzi, per i quali l’offerente non si assume alcuna responsabilità.
  3. Il cliente necessita, per poter accedere al servizio, di un sistema computerizzato idoneo alla navigazione in Internet con uno speciale programma newsreader (di seguito “client”). Il cliente può utilizzare uno dei newsreader consigliati dall’offerente oppure un qualsiasi altro programma di terzi.
    1. L’accesso a Internet necessario e adatto per l’utilizzo del servizio viene predisposto, configurato e gestito dal cliente a proprie spese per la durata del contratto.
    2. Per effetto di eventuali guasti alle reti di comunicazione o di interventi di manutenzione può accadere che l’accesso al servizio sia temporaneamente compromesso. In questi casi l’offerente non può garantire né l’accesso permanente, né l’utilizzo permanente del servizio.

§ 3 Inizio del contratto, recesso

  1. Compilando e inviando il modulo di registrazione, il cliente fa all’offerente una dichiarazione di offerta. A tale proposito sono necessari i seguenti passaggi di registrazione:
    1. Immissione del nome e dell’indirizzo del cliente
    2. Immissione dei dati di pagamento
    3. Verifica dei dati del cliente, possibilità di rettifica da parte del cliente
  2. La compilazione e la spedizione del modulo di registrazione da parte del cliente non implicano la stipulazione automatica del contratto. L’offerente può rifiutare le registrazioni senza obbligo di indicarne i motivi.
    1. Il contrato viene stipulato se il cliente riceve dall’offerente una e-mail con i suoi dati di accesso e le CGC.
    2. I dati di accesso comprendono un nome utente e una password, che consentono al cliente di utilizzare l’area clienti sul sito web del servizio e di accedere a Usenet.
    3. Anche dopo la stipulazione del contratto le CGC rimangono disponibili sul sito web e possono essere immediatamente consultate in qualsiasi momento.
  3. Informativa sul diritto di revoca

    Diritto di revoca Avete il diritto di revocare entro quattordici giorni il presente contratto senza indicazione di motivi. Il termine per la revoca è di quattordici giorni, calcolati dal giorno della stipula del contratto. Per esercitare il vostro diritto di revoca dovete informarci

    Aviteo Ltd.,Kundensupport
    Josephspitalstraße 15
    D-80331 Monaco
    Numero di telefono: 089/20172017
    E-Mail: info@usenext.de

    con una dichiarazione univoca (ad es. con una lettera inviata per posta o e-mail) circa la vostra decisione di revocare questo contratto. A questo proposito potete utilizzare il modello del formulario di revoca, senza che sia tuttavia obbligatorio. Per osservare il termine di revoca basta inviare la comunicazione circa l'esercizio del diritto di revoca prima della scadenza del termine di revoca.

  4. Conseguenze della revoca

    evocando questo contratto noi siamo tenuti a restituirvi immediatamente ed entro e non oltre quattordici giorni dal giorno della ricezione della comunicazione della vostra revoca di questo contratto tutti i pagamenti da voi ricevuti, ivi compresi i costi di spedizione (eccetto i costi supplementari derivanti dalla scelta di un tipo di fornitura diversa dalla fornitura standard più conveniente offerta da noi). Per questa restituzione utilizzeremo il medesimo mezzo di pagamento da voi impiegato per la transazione originale, a meno che non sia stato espressamente pattuito qualcosa di diverso con voi; per questa restituzione non vi fattureremo in nessun caso degli indennizzi. Se durante il termine di revoca avete richiesto l'inizio di un servizio, siete tenuti a pagarci un importo adeguato corrispondente alla quota dei servizi da noi già erogati rispetto all'entità totale dei servizi previsti nel contratto fino al momento in cui ci informate dell'esercizio del diritto di revoca riguardo a questo contratto.

    Fine dell'informativa circa il diritto di revoca

    Modello del formulario di revoca

§ 4 Decorrenza, periodo di prova, cessazione e cambiamento del pacchetto

    1. Il contratto viene stipulato per il periodo di validità concordato. Se il cliente al momento della registrazione ha deciso per un periodo di prova scontato o gratuito, il periodo contrattuale copre il rispettivo periodo di prova, con il diritto di recesso speciale, al quale segue la durata del pacchetto di prodotto selezionato.
    2. Se il cliente desidera passare dal suo attuale pacchetto di prodotto a un altro, prima della fine della decorrenza prevista per il contratto, ciò è possibile solo se ha anticipato o consumato l’intero volume di download (vedere anche § 5). Se il cliente ha utilizzato solo una parte del contingente dati scelto senza consumarlo totalmente, e passa successivamente a un altro pacchetto di prodotti, il contingente dati fin ad allora scelto scade.
    3. Il cliente ha la possibilità di scegliere nell’area personale un pacchetto successivo differente dal pacchetto attuale. Questa possibilità termina per i pacchetti con durata di un mese 7 giorni prima e per pacchetti con durata maggiore 1 mese prima della scadenza della durata relativa. L’offerente non è obbligato ad accettare l’offerta di modifica del cliente. La modifica diventa vincolante solo con l’arrivo dell’e-mail di conferma relativa al pacchetto successivo. La modifica entra in vigore al termine della scadenza del contratto.
    1. Se con la propria registrazione il cliente decide di usufruire di un periodo di prova gratuito, allora potrà fino al termine dello stesso, determinare il pacchetto prodotto desiderato e in questo modo anche il periodo contrattuale e il contingente di dati. Il cliente potrà usufruire del periodo di prova gratuito solo una volta, a meno che l’offerente non gli conceda espressamente la possibilità di usufruire di un ulteriore periodo di prova.
    2. Se il cliente ha già in precedenza usufruito di un periodo di prova gratuito, non potrà usufruire nuovamente di tale periodo di prova. Pertanto, in occasione della successiva registrazione, il cliente deve indicare il pacchetto di prodotto per il quale intende optare.
  1. La durata del contratto si prolunga automaticamente per tutto il periodo di validità specificato nella descrizione prodotto di ogni pacchetto selezionato, a condizione che l'utente non termini il suo contratto prima della scadenza del rispettivo termine.
    1. Per i pacchetti con durata mensile, il periodo di preavviso è di 7 giorni dalla fine del contratto.
    2. Per i pacchetti con una scadenza più lunga il preavviso è di un mese dalla fine del contratto.
    3. Diritto di recesso per i periodi di prova gratuiti: è possibile recedere dai periodi di prova gratuiti fino alla scadenza dell’ultimo giorno del periodo di prova, senza fornire motivazioni.
    4. La richiesta di recesso è da ritenersi valida solo una volta pervenuta all’offerente.
  2. L’offerente, dopo averne dato notifica, ha il diritto di recedere dal contratto in via straordinaria e senza preavviso per un motivo importante, in particolare se il cliente utilizza il servizio in modo improprio (violando ad es. i §§ 7, 8). In presenza di un motivo importante l’offerente è autorizzato a bloccare immediatamente il servizio.
  3. Per il calcolo dei periodi e delle durate contrattuali, nonché per tutte le indicazioni temporali alla base del contratto, si applica l'ora dell'Europa Centrale (CET).

§ 5 Traffico di download

  1. Per traffico di download si intende il volume di dati che il cliente, conformemente al pacchetto di prodotto selezionato, può trasferire dai news server al proprio computer nell’arco di un periodo contabile di un mese (di seguito “periodo contabile”).
    1. Il cliente ha la possibilità di consultare nell’area clienti del sito web il traffico di download residuo per il periodo contabile.
    2. Una volta esaurito il traffico di download previsto per un determinato periodo contabile, il cliente ha la possibilità di anticipare, nell’area clienti del sito web, alla voce “caricamento volume dati”, il traffico previsto per il periodo contabile successivo.
    3. Ciò non comporta alcuna riduzione della durata del contratto concordata.
    4. Alla scadenza di un determinato periodo contabile scade anche il relativo traffico. È esclusa la possibilità di un rimborso proporzionale in caso di ricezione di dati inferiore o nulla rispetto alla quantità massima concordata per il periodo in questione. Per ragioni tecniche decade anche il traffico di download del periodo contabile attualmente attivato nel caso in cui il cliente anticipi il traffico previsto per il periodo successivo.
    5. È a sola discrezione del cliente sfruttare tutto il traffico di download del periodo contabile attualmente attivato prima di anticipare quello del periodo contabile successivo e/o prima che il periodo contabile successivo abbia inizio.
  2. L’offerente mette a disposizione per un determinato periodo contabile il traffico di download concordato nell’ambito delle proprie capacità tecniche e tenendo conto dell’obbligo contrattuale assunto nei confronti degli altri clienti. Il cliente non vanta alcun diritto in merito alla possibilità di anteporre il traffico di download del periodo contabile successivo.

§ 6 Corrispettivo dovuto, pagamento

    1. Si applicano i corrispettivi validi e resi noti al cliente al momento della conclusione del contratto. Il pagamento è esigibile all'inizio del contratto anticipatamente rispetto al periodo contrattuale scelto. Con la propria iscrizione e scegliendo una modalità di pagamento, quale l'addebito (autorizzazione permanente di addebito in conto corrente), la carta di credito o PayPal, il cliente dichiara di essere d'accordo all'addebito da parte del fornitore degli importi corrispondenti sul suo conto bancario o conto PayPal o sulla sua carta di credito. A fronte di ciò gli viene spedita tramite e-mail una ricevuta di pagamento.
    2. Il corrispettivo deve essere pagato per la durata scelta. Tuttavia, l’addebito del corrispettivo dovuto in seguito alla scelta di un periodo di validità ai sensi del § 4 oltre il periodo di prova, viene effettuato solo allo scadere del periodo di prova stesso, una volta appurato che il cliente intende continuare ad avvalersi del servizio.
    3. All’inizio del contratto l’offerente ha il diritto di riservare oppure addebitare e poi restituire un piccolo importo sul conto della carta di credito o sul conto PayPal o sul conto iDeal per consentire così l’autentificazione del cliente. Il cliente viene specificamente avvertito al riguardo nel processo di registrazione.
  1. L’offerente ha la facoltà di aumentare i corrispettivi dovuti per le prestazioni concordate in base al contratto successivamente al termine del periodo di validità del medesimo. Ciò può tuttavia avvenire solo alle seguenti condizioni: l’ aumento dei prezzi viene notificato al cliente in tempo utile, cioè almeno quattro settimane prima dell’entrata in vigore dell’aumento stesso e deve essere accettato dal cliente. L’approvazione viene considerata fornita se il cliente non si oppone all’aumento di prezzo entro quattro settimane dalla ricezione della notifica. Nella comunicazione relativa all’aumento di prezzo l’offerente avviserà in merito alle conseguenze della mancata presentazione di opposizione. Il fornitore si avvarrà di questo diritto al massimo una volta per trimestre, per adattarsi alle mutevoli condizioni di mercato, per i cambiamenti di ordine fiscale o per adattarsi a grandi variazioni dei costi di approvvigionamento.
  2. Eventuali riduzioni di prezzo in linea di massima valgono dalla data notificata. La riduzione dei prezzi vale, salvo diversa comunicazione, per il successivo periodo di validità del contratto.
    1. In caso di variazioni dell’imposta sul valore aggiunto previste dalla legge l’offerente è autorizzato ad adeguare di conseguenza il corrispettivo da versare per i prodotti.
    2. In caso di avviso di prelevamento insoluto imputabile al cliente (ad esempio per mancata copertura del conto o in caso di riaddebito da parte del cliente) l’offerente ha la facoltà di addebitare le spese bancarie e le commissioni di elaborazione che ne derivano. Il cliente avrà comunque la facoltà di dimostrare che il danno o la perdita di valore contestati sono inferiori o inesistenti.
    3. A garanzia del cliente e dell’offerente, quest’ultimo memorizza al momento della registrazione l’indirizzo IP dell’accesso ad Internet dal quale è stata concessa l’autorizzazione di addebito diretto. Con la propria registrazione il cliente assicura di essere legittimo proprietario o delegato del conto bancario, PayPal, iDeal o della carta di credito indicati.
    4. Qualora il cliente sia in ritardo con il pagamento, l’offerente ha la facoltà, soprattutto per motivi di sicurezza, di bloccare l’accesso al servizio. Lo stesso vale qualora le coordinate di pagamento fornite risultino essere errate o non legittime. Tuttavia, in tal caso il blocco non rappresenta l’esercizio del diritto di recesso da parte dell’offerente. Anche durante il blocco al cliente resta espressamente riservato il normale diritto di recesso, qualora non desideri che il rapporto contrattuale venga automaticamente prorogato. Resta invariato per l’offerente il diritto di richiesta di risarcimento o la possibilità di recesso dal contratto in caso di morosità continuata.

§ 7 Obblighi del cliente

  1. All’atto della compilazione della registrazione il cliente s’impegna a fornire, in modo completo ed esatto, i propri dati personali, vale a dire cognome, nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo e-mail e coordinate del conto bancario o PayPal o iDeal o della propria carta di credito.
  2. Il cliente è sempre tenuto a garantire che i suoi dati memorizzati presso l’offerente siano aggiornati, completi e corretti. Pertanto, anche dopo la registrazione, in caso di variazioni dei propri dati aggiornerà personalmente il proprio profilo online nell’area clienti del sito web oppure ne informerà l’offerente in forma scritta tramite il modulo dell’assistenza o tramite lettera (per i dati di contatto vedere § 3 n. 4). Le modifiche delle coordinate bancarie o di quelle per il pagamento non possono essere effettuate online nell’area clienti.
  3. Tutti i dati di accesso ricevuti dal cliente devono essere trattati in qualsiasi momento con riservatezza. Al fine di escludere un eventuale abuso dei dati d’accesso, il cliente ha l’obbligo di conservare tali dati in un luogo sicuro e di non autorizzarne l’accesso a terzi. Se il cliente salva i propri dati di accesso in un client o browser, per evitare di doverli digitare più volte per la registrazione, dovrà comunque escludere la possibilità di accesso a questi programmi da parte di terzi.
  4. A prescindere dal tipo di esecuzione del contratto, il cliente non trasmetterà, inoltrerà, noleggerà o venderà a terzi i diritti e i doveri previsti dal contratto, senza aver prima ottenuto il consenso dell’offerente al riguardo.
  5. L’offerente è responsabile di eventuali danni arrecati al cliente a causa di abuso o perdita dei dati d’accesso solo nei casi in cui il danno arrecato è conseguente ad inadempimento colposo degli obblighi assunti da parte dell’offerente stesso. Le parti hanno l’obbligo di informarsi senza indugio reciprocamente in merito a qualsiasi abuso dei dati d’accesso. In caso di abuso l’offerente ha la facoltà di bloccare tutti i dati di accesso e di escludere il cliente in questione provvisoriamente o in modo permanente dall’utilizzo di singole o di tutte le offerte del servizio.
    1. Al momento della registrazione al servizio il cliente può decidere di ricevere pubblicità dall’offerente per il relativo prodotto, nonché per i prodotti di aziende partner. Non vengono effettuati né commercio di indirizzi, né trasmissione di dati dei clienti a terzi per scopi pubblicitari. Il cliente può opporsi in qualsiasi momento all’utilizzo dei suoi dati per scopi pubblicitari.
    2. Le dichiarazioni di volontà e le informazioni sul servizio, a meno che non si tratti di pubblicità, possono essere spedite al cliente tramite e-mail, senza necessità di un suo consenso separato. Il cliente è responsabile in prima persona della sua possibilità di ricevere e-mail dall’offerente con il proprio account e-mail. Il cliente assicura inoltre di essere in grado di ricevere e-mail dall’offerente (più specificamente dal dominio "@usenext.de" di quest’ultimo). In caso di utilizzo da parte del cliente di un software antispam o di un servizio di posta elettronica che offre tale funzionalità, egli avrà cura di configurarlo in modo adeguato. Il cliente autorizza l’offerente a trasmettergli, tramite posta, e-mail o telefonicamente, messaggi e informazioni in merito alla funzionalità del suo servizio.

§ 8 Utilizzo del servizio

    1. L’offerente consente al cliente l’accesso ad Usenet in base alle presenti condizioni. L’utilizzo di Usenet avviene esclusivamente sotto la responsabilità del cliente. L’offerente non risponde dei contenuti richiamati, di qualsiasi tipo essi siano, specialmente per quanto riguarda la loro esattezza e completezza o compatibilità con il diritto nazionale o internazionale vigente, né si assume alcuna responsabilità in merito agli stessi, poiché il cliente non li richiama tramite l’offerente, bensì direttamente tramite il gestore del news server.
    2. È insito nella natura dei newsgroup ai quali ciascuno può accedere liberamente il fatto che essi possano a volte comprendere, oltre a contenuti informativi e di intrattenimento, anche materiale offensivo, dannoso, inesatto o altrimenti inopportuno o – comunque – protetto, oppure che possano in alcuni casi essere non veritieri o in altro modo fuorvianti. Il cliente s’impegna, nell’utilizzo del servizio, ad agire con accortezza, secondo buon senso e sana capacità di discernimento e a rispettare la netiquette secondo quanto previsto dalle presenti CGC, nonché le disposizioni di legge.
  1. La registrazione al servizio o l’utilizzo del servizio da parte dei minori non sono consentiti. Se il cliente, in violazione delle presenti CGC e dei propri doveri di diligenza, permette a minori di accedere tramite il servizio a Usenet o a Internet oppure non fa in modo di evitare gli accessi non autorizzati, si assume la responsabilità esclusiva per tale condotta e per tutte le conseguenze che ne derivano.
  2. Il cliente è responsabile in prima persona per tutti i contenuti da lui ricevuti tramite il servizio e per le conseguenze che ne derivano. Acconsente a utilizzare Usenet soltanto per la ricezione di contenuti che non violano la legge o i diritti di terzi. Il cliente esonera l’offerente da eventuali costi e rivendicazioni di terzi dovuti a un utilizzo non consono del servizio.
  3. Il cliente ha l’obbligo, nell’ambito dell’utilizzo del servizio, di astenersi da quanto segue:
    • minacciare, molestare, calunniare, raggirare, istigare persone contro altre o violare in qualsiasi modo o maniera i diritti di altri ;
    • trasmettere, pubblicare, inviare, caricare tramite upload, distribuire, divulgare o offrire qualsiasi genere di informazioni o materiali illegali, immorali, inadeguati, diffamanti, offensivi, indecenti (ciò comprende in particolare la raffigurazione di o le incitazioni a reati, esaltazione della violenza, sobillazione popolare, pornografia), nonché rendersi disponibile a fare ciò per conto di terzi;
    • trasmettere, postare o richiamare materiali lesivi di brevetti, marchi protetti, modelli d’utilità, modelli ornamentali, altri marchi di fabbrica, diritti d’autore, segreti commerciali o altri diritti di terzi, a meno che egli non sia proprietario dei rispettivi diritti o abbia l’autorizzazione del proprietario a trasmettere, postare o richiamare tali materiali;
    • caricare tramite upload file, software o materiali di qualsiasi genere contenenti virus, troiani, vermi, backdoor, spyware, scareware, crimeware, ransomware o altri malware/programmi dannosi, danneggiati o in grado di danneggiare in qualsiasi altro modo un altro computer o comprometterne la funzionalità, ad esempio, ma non solo, tramite spam;
    • fare pubblicità o offrire merci o servizi per qualsiasi finalità privata o commerciale, al di fuori delle aree appositamente predisposte in Usenet a tal fine;

      - promuovere o inoltrare sondaggi, concorsi, sistemi di vendita a procacciamento o cosiddette catene di Sant’Antonio, se non nelle aree appositamente predisposte a tal fine;
    • scaricare materiale postato da un altro utente in Usenet quando il cliente sappia o dovrebbe ragionevolmente sapere che esso non può essere divulgato legalmente in tale forma.
    • In caso di violazione degli obblighi in base al punto 5 il cliente deve provvedere al risarcimento dei danni eventualmente richiesti all’offerente da terzi in seguito alle azioni del cliente.
  4. Qualora un cliente dovesse venire a conoscenza della possibile esistenza di fatti e circostanze rientranti nei casi riportati qui sopra, senza pretesa di esaustività, deve notificarlo immediatamente a abuse@Usenext.de.

§ 9 Responsabilità

  1. La responsabilità dell’offerente per danni non risultati da una violazione della vita, del corpo o della salute, è limitata ai casi di violazione per negligenza grave o intenzionale degli obblighi da parte dell’offerente, di un rappresentante legale o di personale ausiliario di quest’ultimo. La responsabilità dell’offerente sussiste anche per colpa lieve nella misura in cui si tratta di danni tipici e prevedibili in base al contratto.
  2. Poiché il cliente per l’utilizzo del servizio stabilisce collegamenti diretti con i news server di terzi, sui quali l’offerente non può esercitare alcuna influenza, l’offerente non si assume alcuna responsabilità per i dati accessibili al cliente tramite Usenet o per quelli che vengono o devono essere trasportati; inoltre non si assume alcuna responsabilità per la perdita dei dati, non attribuibile a negligenza grave o intenzionale dell’offerente.
  3. L’offerente risponde dei danni causati dalla mancata accessibilità o limitata possibilità di sfruttamento del servizio soltanto qualora il danno sia stato causato intenzionalmente dall’offerente stesso o da grave colpa di quest’ultimo. L’offerente non risponde di eventuali rallentamenti nei collegamenti al servizio.

§ 10 Protezione dei dati

  1. L’offerente ha la facoltà di recuperare, elaborare e analizzare i dati personali del cliente come necessario ai fini della costituzione e dello svolgimento del contratto. Le informazioni relative ai pagamenti, laddove necessario per l’avviamento e l’esecuzione del contratto, nonché per la riscossione di crediti, possono essere inoltrare a enti che effettuano servizi di pagamento e a società di riscossione e qui elaborate nel rispetto della legge tedesca sulla protezione dei dati. I dati del cliente non vengono divulgati a terzi dall’offerente.
  2. Nell’utilizzo dell’accesso al servizio procurato dall’offerente è tecnicamente necessario che il cliente instauri collegamenti dati con terzi offerenti, che si sottraggono al controllo da parte dell’offerente. L’offerente ha imposto a tali terzi offerenti l’obbligo di non memorizzare dati sui contenuti trasmessi attraverso i collegamenti. Al terzo offerente è consentito esclusivamente memorizzare con quali dati d’accesso è stata trasmessa una determinata quantità di dati in kilobyte. L’offerente non si assume comunque alcuna responsabilità per il rispetto ai sensi del contratto di queste disposizioni concordate con terzi.

§ 11 Variazioni del servizio

L’offerente ha la facoltà di rielaborare, modificare o cessare del tutto o in parte il servizio offerto. Rientrano in questo caso i cambiamenti dovuti a mutate condizioni quadro di tipo legale, modifiche tecniche o disposizioni e prescrizioni delle autorità. L’offerente ha la possibilità di sostituire l’accesso al servizio mettendo a disposizione un’alternativa di facile applicazione tecnica. Qualora l’offerente dovesse sospendere prestazioni o funzioni tecniche essenziali per il servizio offerto, avrà cura di informarne tempestivamente il cliente. In tal caso il cliente ha il diritto di recedere dal contratto per iscritto in via straordinaria. Il diritto di recesso in via straordinaria deve essere esercitato dal cliente entro 4 settimane dalla sospensione della prestazione; in caso contrario la limitazione e/o sospensione della prestazione s’intende approvata.

§ 12 Giurisdizione e legge applicabile

  1. Il rapporto commerciale tra il fornitore e il cliente è soggetto alla legge della Repubblica Federale di Germania. Per i consumatori, questa legge è applicabile soltanto nel caso in cui la tutela concessa non venga soppressa dalle disposizioni imperative della legge del paese in cui il consumatore ha la residenza abituale. Un consumatore è una persona fisica che stipula un negozio giuridico per uno scopo che non può né essere attribuito alla sua attività commerciale o alla professionale autonoma. È esclusa l'applicazione del diritto comune della vendita delle Nazioni Unite.
  2. La giurisdizione per tutte le controversie derivanti direttamente o indirettamente dal rapporto contrattuale, a meno che il cliente sia un operatore registrato, è Monaco di Baviera.

§ 13 Disposizioni finali

  1. Il cliente ha la facoltà di compensare rivendicazioni proprie nei confronti dell’offerente solo nella misura in cui tali rivendicazioni sono indiscusse o legalmente constatate a suo favore. Un eventuale diritto di ritenzione spetta al cliente soltanto nella misura in cui la sua contropretesa consegue dallo stesso rapporto contrattuale.
  2. Accordi accessori, integrazioni ed emendamenti alle presenti CGC, per essere validi, richiedono la forma scritta. Le dichiarazioni o fatture trasmesse tramite e-mail s’intendono effettivamente recapitate una settimana dopo il relativo arrivo all’account di posta elettronica del cliente, anche qualora esse non siano state consultate.
  3. L’offerente ha la facoltà di modificare o integrare in qualsiasi momento le presenti CGC con un adeguato termine di preavviso. Il cliente ha la facoltà di opporsi alle modifiche delle CGC entro sei settimane dalla ricezione della notifica. Nella comunicazione di modifica viene menzionata la possibilità di opposizione. Se il cliente non si oppone entro tale periodo, i cambiamenti entreranno in vigore nei termini notificati.
  4. L’offerente ha la facoltà di cedere il contratto con tutti i relativi diritti ed obblighi, a successori universali o terzi. All’atto della cessione il cliente, a partire da quel momento, gode di un diritto straordinario di recesso, a condizione che non vi sussistano le condizioni di successione universale previste dal diritto di conversione.
  5. Qualora singole disposizioni del contratto o una disposizione delle presenti CGC dovesse/ro essere nulla/e o perdere di efficacia, resta comunque invariata la validità delle restanti clausole o parti di tali disposizioni del contratto e/o delle CGC. Al posto della disposizione inefficace o mancante subentra la rispettiva norma di legge.

Quelli che gli altri dicono di UseNeXT

PC Magazin Testergebnis sehr gut PC Go Test PC Welt Test